fbpx

La colazione degli sportivi (forse)

Welcome Crossfit!

Quando entri in un box di Crossfit per le prime volte ti invadono due sensazioni abbastanza contrastanti. Da una parte vorresti piangere vedendo solo fanciulli (per non parlare delle fanciulle!) forti, muscolosi e perfettamente definiti, dall’altra ti vedi già al fianco di Katrin Davidsdottir ai prossimi Games. 

I primi allenamenti – WOD, Workout Of the Day, ti penti inesorabilmente di essere entrata in quel mondo. Improvvisamente, ti senti giustificata a consumare in un unico pasto tutte le calorie giornaliere di una crossfitter professionista per compensare lo sforzo fisico che accompagna ogni training. Parlando con i tuoi nuovi compagni d’allenamento però, capisci presto che non puoi continuare a credere che questa possa essere una buona attenuante per un’alimentazione incontrollata. Inizi quindi a temere che la brioche con la crema chantilly quotidiana debba progressivamente sparire per essere sostituita con fette biscottate integrali e marmellatina light.

Una piccola premessa, ragazze, ovviamente qui non stiamo parlando di dieta fatta da nutrizionisti in base alle esigenze specifiche di ciascuna. Al contrario, condivido con voi dei piccoli (e più o meno semplici, tutto dipende dal livello della vostra forza di volontà) accorgimenti per massimizzare i risultati dei faticosissimi WOD.

Scendiamo a compromessi...

Innanzitutto, una buona abitudine può essere quella di monitorare l’alimentazione, annotandovi tutti i giorni quello che mangiate per poter essere maggiormente consapevoli di quali e quanti nutrienti assumete. Un buon aiuto potrebbe essere usare alcune app, ad esempio io mi trovo bene con Runtastic Balance. Inoltre, è tassativamente vietata una dieta fai da te, perché per uno sport ad alta intensità come il Crossfit è fondamentale avere tutte le energie necessarie e consentire al proprio corpo di recuperare quelle spese. 

Per chi come me adora mangiare fuori con gli amici, sperimentare mille cucine e soprattutto finire tutti i pasti con un buon dessert inizia ad essere molto complicato e ti trovi a dover riscoprire l’arte del compromesso. Inutile dirvi, infatti, che la prima cosa da ridurre sono proprio gli zuccheri. Così, come prima cosa, mi sono imposta di evitare i dolci dopo i pasti consumati a casa. Nello specifico, niente Batticuori del Mulino Bianco e niente crema di pistacchio portata direttamente dalla Sicilia dalla tua Crossfit-friend. Quest’ultima è proprio una crudeltà in quanto lei, da vera competitor, la regala a te e tu non puoi chiaramente rifiutare. Il secondo step è stato quello di rinunciare ai dolci al ristorante, tranne in presenza dei miei dolci preferiti, il tiramisù e la zeppola. Tutti gli altri sono stati banditi. 😱😭

Partiamo dalla colazione!

La colazione è stata un altro scoglio decisivo, difficilmente trovavo il tempo per farla. La scelta più semplice rimaneva brioche e cappuccino al bar dell’ufficio, oppure niente, un caffè e via. Per i crossfitter, invece, la colazione è un pasto fondamentale. Infatti, fornisce le energie necessarie per affrontare la giornata e accelera il metabolismo post sonno, garantendoti una concentrazione migliore nonché i principi nutritivi che occorrono ai muscoli e all’organismo.

La scelta di una colazione salata (leggi la colazione della Sere 😋) rappresenta un metodo alternativo per introdurre ulteriori proteine nella vostra dieta. Ad esempio, potete provare con 60gr di pane integrale o di segale e 60 gr di tacchino o bresaola accompagnati da una porzione di frutta. Questa può essere una soluzione ottimale soprattutto perché non richiede alcun impegno nella preparazione.

Colazione dolce ma salutare ☕

Se non riuscite proprio a rinunciare a una colazione dolce però, vi suggerisco di alternare le classiche fette biscottate integrali e marmellata senza zucchero con una di queste ricette fit:

  • Pancakes vegani: io uso questa ricetta di my-personaltrainer.it – per una decina di pancakes servono 100 g di farina di farro, 40 g di zucchero di canna, 2 cucchiai di olio di semi di mais, 90 ml di latte di soia, 2 g di lievito per dolci, 1 pizzico di sale, 40 ml di acqua frizzante. Potete aggiungere anche 1 pizzico di cannella e 1 pizzico di zenzero, io non sono un’amante quindi li ho eliminati. Mescolate prima tutti gli ingredienti solidi setacciandoli per evitare i grumi e poi unite i liquidi, scaldate una padellina con poco olio e versate la pastella poco alla volta dando la forma rotonda: i pancakes sono pronti. Io di solito me li godo la domenica da Bakery House, con un bel cappuccino di soia.
alimentazione sana, cibo vegano, ricetta vegani, colazione vegana

 

  • Yogurt bowl: è una soluzione sfiziosa e velocissima da preparare, bastano dello yogurt magro, un po’ di frutta fresca di stagione, un po’ di frutta secca e qualche goccia di cioccolato fondente per renderlo più sfizioso. È fantastico anche per merenda!

ricetta merenda sana, yogurt, alimentazione sana

Ricordatevi sempre che mangiare in modo sano ed equilibrato è fondamentale, soprattutto per chi fa sport e non vuole veder vanificati i propri sforzi, ma un piccolo cheat meal ogni tanto non fa male e rallegra il morale!

Ciao ragazze crossfitter e buon allenamento!

Ciao a tutti! Mi chiamo Federica, vivo a Torino e ho 28 anni. Le mie passioni? Il cibo ovviamente, e tutti i miei amici. La cosa più bella per me è riuscire a combinarle: dopo una giornataccia di lavoro cosa c’è di meglio di provare un nuovo ristorantino in compagnia di chi ami? Ho da poco scoperto un nuovo mondo, quello del Crossfit, al quale dedico tutto il poco, anzi pochissimo, tempo libero che mi resta. Sto gradualmente adeguando e trasformando la mia alimentazione per capire come sopravvivere in un mondo exclusively fit ma… non chiedetemi di rinunciare al dolcetto a fine pasto!
foto profilo
Federica

Lascia un commento

Chiudi il menu