fbpx

PlatoChic Superfood: superfood sani e gustosi in zona San Babila!

 
Oggi vi parlerò di PlatoChic Superfood, un locale super chic in centro a Milano, zona Duomo, inaugurato a settembre 2018.
Ci sono stata pochi giorni fa, per cena, incuriosita dalle tante recensioni di food-bloggers milanesi.
 

Location

 
Già dalle tante foto IG mi aveva conquistato, ma dal vivo è ancora più bello. Dalle carte da parati architettoniche, ai tavolini in marmo, dalle posate in ottone alle comodissime poltrone blu in velluto, mi sono innamorata di ogni dettaglio di questo piccolo locale!
 

Un bistrot dove è facile sentirsi viziati ma a proprio agio, anche alla sera quando le luci soffuse lo rendono decisamente romantico (morosi avvisati!). Lo stile, raffinato ma informale, si ispira alle culture antiche e all’eleganza delle antiche porcellane dipinte. Secondo il Responsabile di Sala, il nome stesso Plato è legato alla passione dello chef per il filosofo Platone! 

(ndr: sì, ho anche il terribile difetto di lasciarmi prendere dall’entusiasmo e importunare i camerieri con mille domande su arredamento e ispirazioni!

Menù

Ma ora passiamo al Menù, la cosa più importante! Tutte le proposte, colazione, pranzo e cena sono all’insegna dei Super Food, altro elemento richiamato nell’insegna. Non vi preoccupate, nemmeno io avevo la più pallida idea di cosa fossero questi “superfood” di cui ormai tutti parlano e sono andata su Wikipedia, anzi su GnamBox, il mio Food Blog preferito.

 

Menù superhealthy di PlatoChic

SUPER FOOD: Cosa sono?

I super-food sono alimenti che contengono antiossidanti, vitamine e altre sostanze preziose per la nostra salute, in quantità nettamente superiori alla media di altri cibi.Essendo un’amante dell’alimentazione sana e bilanciata, conoscevo già le proprietà benefiche di salmone, avocado, zenzero, e semi vari, ma non avevo mai sentito parlare di questi super cibi, a quanto pare già di tendenza qui a Milano. La missione di PlatoChic è proprio far conoscere questi super alimenti e donare una pausa di benessere ai propri ospiti. Per questo l’intero Menù è basato su piatti insoliti e ultra-salutari, pensati per abbinare le proprietà nutritive dei superfood agli ingredienti tradizionali 

Tra questi supercibi, rari e dai nomi esotici, possiamo trovare da Plato:

  • l’alga spirulina, una delle piante con il maggior contenuto proteico presenti in natura. Ricca di vitamine, oligo-minerali, acidi grassi, antiossidanti, è dotata di incredibili proprietà depurative e disintossicanti
  • la moringa, una pianta originaria dell’India simile al rafano. Usata ormai come vero e proprio integratore alimentare, serve a combattere le infiammazioni e contiene calcio, zinco e ferro, vitamine e ben 46 antiossidanti diversi, compresi i famosissimi polifenoli. Non ci crederete, ma contiene più del doppio di vitamina C di arance e limoni!
  • il teff, uno pseudo cereale ricco di minerali, proteine e fibre. Essendo privo di glutine, è adatto anche ai celiaci. Non l’avevo mai assaggiato ed ha un sapore delizioso, molto simile alle noci: lo cercherò sicuramente (e disperatamente) da NaturaSì o qualche altro negozietto healthy
Superfood: cosa sono?

Curiose come due scimmie, io e la mia amica (eh sì, nelle mie esplorazioni gourmet trascino sempre anche qualche povera s-FORTUNATA amica) abbiamo voluto provare diversi superfood e abbiamo scelto gli gnocchetti con farina di teff, estratto di barbabietola e ricciola, e lo scamone con vellutata di topinambur e moringa. Erano entrambi veramente buonissimi e cucinati alla perfezione, con tutti i sapori ben bilanciati e riconoscibili. Chi l’avrebbe mai detto che questi super-food dai nomi tanto strani potessero essere così gustosi?! 

Happy ending con i Veli

Per concludere in bellezza, ci siamo lanciate sulla versione dolce dei Veli, la vera specialità di PlatoChic: i Veli sono sottili sfoglie di speciali farine integrali, prive di glutine e ripiene di tanti deliziosi super food.
 

Sempre attente al design ma mai troppo alla linea, oltre al Bis di Veli crema pasticcera, mela, uvetta e cannella, abbiamo preso anche qualche biscottino e scorzetta d’arancia ricoperta di cioccolato fondente. Tutti i desserts erano semplicemente una bomba..e tutto sommato anche abbastanza light! (#credici). 

Per un locale fighetto che si rispetti, un elemento secondo me fondamentale è poi la mise en place. Perché anche l’occhio vuole la sua parte! Qui ogni piatto è una vera opera d’arte all’insegna dei colori e della massima cura del dettaglio. Capisci che sarà buono (e ti farà bene, se non altro allo spirito) già dal primo sguardo! 

Quasi dimenticavo la chicca finale del menù: le bevande. Se mangiare sano non vi basta, da Plato potete trovare anche estratti, tisane, acque aromatizzate e frullati, tutte incredibilmente originali e colorate. Per non esagerare con il salutismo, noi ci siamo limitate al solito vinello, ma l’estratto Mela-Cavolo Nero-Spirulina è già sulla mia “To Drink” List!
Bis di veli: la specialità di PlatoChic
Scamone con moringa di PlatoChic

Il conto, una vera sorpresa!

Finiamo con il tasto spesso dolente: il conto. Qui da Plato invece nessuna brutta sorpresa! Ce la siamo cavata con circa 35euro a testa, una spesa assolutamente giusta per il tipo di location, la bontà dei piatti e la qualità degli ingredienti utilizzati. 

Non si sono ancora montati la testa, e il servizio, gentilissimo e appassionato, lo dimostra! PlatoChic Superfood è stata proprio una bella sorpresa, un’assoluta novità perfino per il centro di Milano. 

Volendo citare il buon vecchio Alessandro Borghese, il guru di noi food-addicted, riassumo così la mia prima visita da Plato: 

  • Location 10 (adoro!)
  • Menù 8 (originale e super healthy, ma forse un pò troppo limitato)
  • Servizio 10
  • Conto 8 (non a buon mercato, ma onesto..ogni tanto viziarsi un pò è giusto!)
Penso proprio ci tornerò presto e consiglio anche a voi di farci un salto, magari a pranzo per provare la formula Business, che propone diverse portate per circa 30euro.
 

Se anche per voi, healthy food e design sono l’accoppiata perfetta, Plato non ve lo dovete proprio perdere!

Ciao, mi chiamo Athena, ho 26 anni (portati malissimo soprattutto il lunedì mattina) e due grandi passioni: l’interior design e il cibo! Come li coniugo? Andando sempre a caccia di nuovi ristorantini particolari, frutto di minuziose ricerche incrociate tra Instagram, TripAdvisor e Foodblogs vari (la CIA mi fa un baffo!) Sarò felice di condividere le mie ultime scoperte con chi, come me, davanti a un arredamento ricercato o un menù originale, e possibilmente super-healthy, non capisce letteralmente più niente!
Athena

Lascia un commento

Chiudi il menu